Sommario

Se si richiama il primo esempio nella pagina iniziale dell’applicazione, viene visualizzata la seguente panoramica per la revisione farmacologica.

Valutazione di sicurezza

La valutazione di sicurezza qui è solo il 6% di un massimo del 100%. In questo caso vengono detratti punti percentuali a causa dei possibili rischi dovuti alle tre categorie di rischio farmacocinetica, punteggi e reazioni avverse ai farmaci.

Colorazione

I campi contrassegnati in verde simboleggiano il valore normale. Nella sezione farmacocinetica, un cambiamento di colore a destra indica un aumento dell’esposizione e uno a sinistra indica una diminuzione dell’esposizione. Il valore corrente è indicato da un bordo bianco attorno al campo del colore.

Farmacocinetica del rischio

Per aripripzol si riconosce un’area di rischio rilevante più ampia, che è simboleggiata dalla gamma di colori dal giallo al rosso scuro. L’esposizione all’aripiprazolo può variare in modo significativo a causa della possibile influenza sull’esposizione non solo per gli altri farmaci, ma anche per i parametri farmacogenetici individuali. Se viene data risposta anche alle domande nella sezione Risultati, il rischio può essere valutato accuratamente. Inoltre, con questa combinazione si può osservare un aumento significativo dell’esposizione al triazolam. Fare clic sull’icona blu delle informazioni per una spiegazione dettagliata del cambiamento previsto nell’esposizione.

Valutazione del rischio

Questi valori possono cambiare a seconda dei fattori individuali del paziente. Nella visualizzazione puoi vedere che la combinazione di sostanze selezionata influenza sia il prolungamento del tempo QTc che il sistema anticolinergico. Fare clic sull’icona delle informazioni per visualizzare ulteriori informazioni su come vengono calcolati i punteggi.

Rischio di reazioni avverse al farmaco

Oltre agli effetti desiderati, ci sono anche effetti indesiderati con le sostanze. I tre effetti collaterali più comuni sono chiaramente mostrati qui. Ulteriori effetti collaterali descritti sono riassunti di seguito nel capitolo.

Varianti

Sulla base dei farmaci disponibili, viene calcolata la misura in cui una modifica migliorerebbe il fattore di sicurezza per possibili alternative. In questo caso, il passaggio dall’aripiprazolo all’asenapina migliorerebbe il punteggio (+ 44%). Ciò può essere utile, ad esempio, se i genotipi rilevanti del paziente non sono noti.

Si può anche vedere che il passaggio dal triazolam allo zolpidem migliorerebbe ulteriormente il valore di sicurezza in questo caso (+ 24%).

Queste semplici misure hanno notevolmente migliorato il rischio del paziente di reazioni avverse al farmaco. Questi suggerimenti hanno lo scopo di supportare il medico nelle sue decisioni terapeutiche, per cui devono essere prese in considerazione ulteriori considerazioni a seconda della costellazione di ulteriori fattori di rischio del paziente.